mercoledì 10 febbraio 2010

Roma peciona

No comment. Vernice di ultima qualità, mancata installazione delle borchie, nessun nuovo paletto anti sosta selvaggia dei motorini. Una vergogna di lavoro: siamo in viale eritrea.

6 commenti:

Kenpachi ha detto...

toh, un cartellone pubblicitario in alto a destra!

malaromano ha detto...

Una situazione degna della nazione di cui la via porta il nome!

Riprendiamoci Roma ha detto...

Dunque, da dove cominciamo? Dalle strisce colorate male, dalla sosta selvatica, dai cassonetti devastati da adesivi, dal furgone in sosta, dallo stato immondo del marciapiede centrale, dal cartellone pubblicitario... c'è da mettese le mani nei capelli! :)

Anonimo ha detto...

Veramente, a me non piace neanche il fatto che le strisce non siano continue.
Dai basta con questi cartelloni, ho l'impressione che questa storia diventerà un boomerang a favore della Polverini. Li gli attacchini sono l'ultimo dei problemi...
Pablito

Alessandro ha detto...

E' proprio quella la vergogna più grave. Le hanno fatte "storte".

bikecity ha detto...

Roma rattoppata

Chi sono gli utenti più indisciplinati a Roma?