lunedì 21 febbraio 2011

Via San Sebastianello (piazza di Spagna)

E' mai possibile che per far intervenire il carro attrezzi debba succedere una tragedia? Stiamo parlando di via di San Sebastianello, la via che porta dall'Accademia di Francia a via della Croce/Via del Babuino. Una via perennemente assediata dalla sosta selvaggia (vige il divieto di fermata eppure, come google streetview può ampiamente confermare, la sosta selvaggia è lì ALMENO dal 2008). Due ruote sull'esiguo marciapiede e via. "Tanto ce passeno pure li camion".
Se la povera ragazza non avesse denunciato lo stupro avremmo mai visto il carro attrezzi in via di San Sebastianello? Pieno centro storico, I municipio, a ridosso del tridente!
Forse lo stupro (presunto, perché tracce biologiche niente...) non è stato reso possibile anche dal fatto che dietro le auto si può violentare una ragazza ben nascosti alla vista di eventuali passanti? Sosta selvaggia è ancora una volta sinonimo di degrado, il quale comporta un aumento della delinquenza e della violenza.

4 commenti:

Antonio ha detto...

succedono cose strane in questo paese, strade dove vige il divieto di sosta e fermata e ci son sempre le auto parcheggiate, i vigili sono a 10 metri e non fanno nulla, e va avanti cosi da anni, ma allora toglietelo il cartello no?

Alessandro ha detto...

Per decenza andrebbe tolto...Ma la si darebbe vinta agli irriducibili della sosta selvaggia, che si sentirebbero ancor più legittimati di quanto non lo siano ora.

lorenzo ha detto...

sappi comunque che sei una persona ridicola

Lug il Marziano ha detto...

Visto come sono andate realmente le cose... :-)

Chi sono gli utenti più indisciplinati a Roma?