lunedì 7 febbraio 2011

Vittoria! Arrivano le telecamere in uscita dalla ZTL

video

Dopo essere divenuta la barzelletta d'Italia, finalmente si è deciso di fare qualcosa... O si faceva così, o si adottava il modello Londra della congestion charge (che però non è una ZTL, ma una sorta di ecopass) con telecamere posizionate a caso per il centro.

Raddoppiano le telecamere che presidiano i varchi delle Ztl. A quelle classiche che controllano le targhe di chi entra nelle aree a traffico limitato, si aggiungeranno altri occhi elettronici puntati invece sul senso di marcia contrario per “pizzicare” i furbi che provano a evitare la multa entrando contromano. Ma non solo verranno installate telecamere, collegate con la sala sistema Roma, anche dove ci sono i pannelli a messaggio variabile per aumentare il controllo della viabilità e la sicurezza della città soprattutto in occasione di grandi eventi.

Il progetto è del comando generale della Municipale in collaborazione con l’assessorato alla Mobilità. proprio venerdì si è svolto un vertice tra il comandante Angelo Giuliani e l’assessore Antonello Aurigemma per passare dal progetto alla realizzazione: «Abbiamo verificato che la città è ampiamente cablata e collegata - spiega Giuliani - Dove c’è una telecamera o un pannello a messaggio variabile si possono aggiungere altri occhi elettronici. Così controlleremo ancora meglio gli accessi alla Ztl. Ma non solo: renderemo la città ancora più sicura e al tempo stesso risparmieremo uomini che potranno essere utilizzati in altre attività». Aurigemma è ottimista: «Il progetto ha dei costi limitati perché si tratta solo di installare il supporto finale cioè la telecamera - spiega - Dobbiamo accelerare i tempi e mi auguro di poter far entrare in funzione i nuovi occhi elettronici già per il grande evento della beatificazione di Giovanni Paolo II in programma per il prossimo primo maggio».

Mai più contromano.
Il giochetto lo fanno in tanti: quando si trovano davanti al varco elettronico per l’accesso alla Ztl invece di passarci sotto percorrono quel tratto contromano uscendo dall’inquadratura della telecamera. Altri si fermano e entrano facendo camminare la fidanzata dietro attaccata al cofano in maniera da coprire la targa. C’è poi chi copre il numero con un giornale e chi, modello dell’auto permettendo, solleva il portellone posteriore. I vigili urbani, soprattutto nelle sere del finesettimana quando i locali del centro sono presi d’assalto, si appostano nei varchi principali e multano i trasgressori. Ma è una battaglia contro i mulini a vento. «Con le telecamere puntate sulle altre corsie che trasmettono le immagini alla centrale - aggiunge Giuliani- con pochi uomini possiamo cotrollare tutti i varchi e sanzionare chi ha un comportamento irregolare. E gli altri uomini potranno essere utilizzati altrove al servizio della città». E Aurigemma sottolinea: «il nostro intento non è certo quello di reprimere e fare cassa. Ma solo di far rispettare le regole. E queste telecamere saranno un efficace deterrente».

Continua a leggere qui

3 commenti:

Flavio Gioia ha detto...

Finalmente una buona notizia!

COMITATO SPONTANEO VOLONTARIO ha detto...

....allora ancora c'e' speranza!!!!!!????

Paolo ha detto...

Era ora, abito a San Lorenzo e tutte le sere che c'e' la ZTL qualcuno entra contromano nella via in cui abito... per giunta ci entra a velocita' elevata e piu' di una volta si sono rischiati incidenti!!! Inoltre, se posso aggiungere... A CHE CAVOLO SERVE LA ZTL alle 21??? Perche' il casino inizia ben prima... d'estate la si dovrebbe anticipare alle 18.30, almeno il venerdi' e il sabato.

Chi sono gli utenti più indisciplinati a Roma?